CONFERENZE

EVENTI APERTI A TUTTI

INGRESSO GRATUITO

ARTE E QUALITÀ DELLA VITA

Evento in collaborazione con

VILLA IRIS FORMAZIONE

(Agenzia formativa Accreditata alla Regione Piemonte e Provider ECM n. 212)

EVENTO FORMATIVO ACCREDITATO ECM PER TUTTE LE FIGURE SANITARIE

«La cultura, forse non fa mangiare, ma di certo migliora la qualità della vita di ogni individuo».

A questo risultato è giunta una ricerca realizzata dalla Doxa, su un campione rappresentativo di milanesi. Lo studio ha calcolato l’influenza delle pratiche culturali sociali sulla felicità dei cittadini e attraverso uno strumento, chiamato ‘Psycological General Well-Beeing Index’, che misura la sensazione soggettiva di benessere psicologico, ha assodato che la cultura ricopre un ruolo sempre più rilevante nella società contemporanea. In questa nostra epoca, di forte rischio di disgregazione sociale e perdita di riferimenti culturali, occorrerà fare qualche passo indietro, verso le accezioni più puramente antropologiche di arte e comunità, per poter davvero guardare avanti in modo più autentico e consapevole. I Professionisti che interverranno, porteranno il loro contributo sul tema, condividendo competenze, realtà ed esperienze professionali. Diversi specifici ambiti saranno protagonisti del pomeriggio a testimonianza di come arte può essere binomio con benessere, salute, cura, Vita.

Villa Iris Formazione è un’agenzia Formativa che da diversi anni offre percorsi ricreativi, ludici, formativi e terapeutici correlati alle arti e alla cultura, promuovendo questi tipi di attività volte al benessere e alla salute dell’individuo, di tutte le fasce d’età. L’Agenzia Formativa è Provider ECM, accreditata dalla Regione Piemonte per l’erogazione, attraverso percorsi formativi, di quei crediti che tutte le figure sanitarie sono tenute ad accumulare durante tutto il periodo di attività lavorativa.

PROGRAMMA

  • 16.00 - 16.15: Presentazione dell’evento e introduzione ai lavori

    Pier Paolo Congiu, Attore, regista e formatore, da circa vent’anni vive di teatro, lavora nell’organizzazione del Torino Fringe Festival

  • 16.15 - 16.45: Cultura e sociologia urbana

    Silvia Crivello, dottore in Sociologia Urbana e Sociologia dell’Ambiente presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino

  • 16.45 - 17.15: Arte, Cultura e contemporaneità

    Leonard Mazzone, Dottore di ricerca in filosofia all’Università di Firenze, vicepresidente dell’associazione Unione Culturale Franco Antonicelli.

  • 17.15 - 17.45: Il piccolo cinema e la cultura in periferia

    Gianluca Deserio, uno dei registi Torinesi più premiati, negli anni ha realizzato con il suo gemello Massimiliano, film, documentari e installazioni, partecipando a mostre e festival di cinema nazionali e internazionali.

  • 17.45 - 18.15: Paratissima, I grandi eventi e l’impatto sul territorio.

    Roberto Albano, Dottore di ricerca in Pianificazione territoriale e sviluppo locale, si è occupato di grandi eventi, tra cui Terra Madre e Capitali della cultura e Paratissima.

  • 18.45 - 19.15: Il progetto ‘Cinevideotherapy’ - la forza e la potenza evocativa delle storie al cinema, come strumento facilitatore e terapeutico.

    Franca Petracca, Psicologa-psicoterapeuta, Specializzata in Psicologia Clinica presso l’Università degli studi di Torino, esperta in conduzione di gruppi.

  • 19.15 - 19.30: Il progetto ‘Pazzi per il fumetto’- nuovi linguaggi facilitatori della relazione.

    Laura Romeo e Lara Bernardi, Psicologhe-psicoterapeute, specializzate in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli Studi di Torino, esperte in conduzione di gruppi.

QUANDO lunedì 15 maggio l ore 16,00
DOVE UNIONE CULTURALE l ViaCesareBattisti,4

MALEDIRE PER SALVARE: ATTRAVERSANDO I PAESAGGI TEATRALI DI PETER HANDKE

“L’intento è quello  di attraversare la scrittura di Peter Handke per il teatro — dai suoi primi pezzi vocali del 1966 ai testi più recenti — per capire qual è la sua visione del teatro-mondo, quali le figure che lo abitano, quale il pensiero che le anima, quali i procedimenti drammaturgici messi in atto.  E ancora, cosa fa e pensa l’umanità che lo scrittore mette in scena,  in spazi aperti, piazze di città, periferie, vagoni di metro, fondali dipinti con una panca e un albero di mele. Si cercherà di  evidenziare  il suo linguaggio performativo che combatte con le maledizioni e insieme con le esortazioni  nei confronti di una  società istupidita dal chiacchiericcio. Il teatro per Peter Handke è tutto questo, ovvero un gioco scenico che lo scrittore-veggente si diverte ad allestire per se stesso spettatore del suo teatro”.

Intervengono Valentina Valentini, docente di Discipline dello spettacolo della Sapienza di Roma e la compagnia Barletti/ Werner di BerlinoQUANDO mercoledì 10 maggio ore 18.00
DOVE Goethe Institut Torino. Piazza S. Carlo, 206

Serata organizzata con il patrocinio del Goethe -Institut Torino